Fatalone
“Consideriamo la vite e il suo frutto al pari di un essere umano e le diamo tutto quanto di meglio potremmo desiderare per noi:
cure e attenzioni, un ambiente confortevole, tranquillità e armonia, fino alla musicoterapia.”
Il pensiero del Fatalone La vendemmia del Fatalone Il vitigno del Fatalone
La storia del Fatalone
Il territorio del Fatalone I vini del Fatalone

Fatalone® — Azienda Agricola Pasquale Petrera di Orfino Rosa
Contrada Spinomarino – 70023 Gioia del Colle (BA) – ITALY – Tel/Fax: 0803448037 – info@fatalone.it Fatalone® Azienda Agricola Pasquale Petrera di Orfino Rosa produce vino Primitivo D.O.C. di Gioia del Colle.


Home Page
Fatalone: il Pensiero
Fatalone: la Storia
Fatalone: il Territorio
Fatalone: il Vitigno
Fatalone: la Vendemmia
Fatalone: i Vini
Primitivo Riserva Speciale Fatalone
Primitivo Fatalone
Bianco Spinomarino Fatalone
Primitivo Teres Fatalone
Fatalone: in Cantina
Fatalone: Valorizzazione&Ricerca
Fatalone: le News
Fatalone: i Riconoscimenti
Fatalone: la Rassegna Stampa

Fatalone: la Storia

Alla fine del XVIII secolo il nostro avo Petrera Nicola decise di costruire la sua dimora al centro dell’azienda e scelse la collina Spinomarino, in quanto la più alta, ariosa e soleggiata di tutta la Gaudella (contrada sud orientale di Gioia del Colle) per coltivarvi il Primitivo.
A tale epoca risale la nostra tradizione di vignaioli artigiani.
L’amore di Petrera Nicola per il Primitivo è stato tramandato di generazione in generazione.
La nostra passione, esperienza e tradizione hanno incontrato quelle della famiglia Orfino e nel 1988 compare, nella piccola cantina scavata nella roccia, la prima bottiglia annata 1987, marchiata Fatalone.
La nostra è una piccola azienda agricola a conduzione rigorosamente familiare dedicata alla pratica di agricoltura biologica.
Nel 1987 agli esordi come imbottigliatori siamo stati i primi a lanciare la sfida di vinificare e imbottigliare il Primitivo in purezza.
Nel 1993 è arrivato anche il Greco per il desiderio di cimentarci con questa nobile vite a bacca bianca.
I nostri vini sono destinati prevalentemente al mercato estero: Germania, Svizzera, Lussemburgo, Giappone, Danimarca, U.S.A..

Fatalone: il Territorio

I nostri vini provengono dalla terra dei Peuceti, sulle colline della Murgia sud barese, 365m s.l.m., tra imponenti banchi di rocce frantumati per divenire dimora ideale e nutrimento essenziale per le nostre viti.
Territorio a vocazione prevalentemente agricola ricco di produzioni tipiche di qualità: un vero museo naturale a cielo aperto. Fra le coltivazioni prevalenti si trovano: vigneti, mandorleti, oliveti, ciliegieti, pruneti.
La morfologia collinare conferisce a queste terre condizioni pedoclimatiche ideali per la coltivazione della vite, grazie ad un giusto equilibrio di sole, vento prevalentemente proveniente da Nord e Sud, e temperature miti anche se con escursioni termiche di rilievo.
A completare la cornice nella quale le nostre viti: il Primitivo e il Greco, possono risplendere al meglio, il terreno...
Si tratta di un terreno collinare, tipicamente murgiano: argilloso calcareo a medio impasto, dalla natura rocciosa e ricca di minerali.
Le terre rosse miste a rocce calcaree e silicee sono presenti in strati sottili su imponenti banchi monolitici ricchi di fossili marini che ne testimoniano le origini.
Si può ipotizzare nel nome della contrada Spinomarino una rievocazione della sua originaria conformazione di prominenza costiera sul braccio di mare, che sommergeva le basse terre circostanti.

Il Primitivo

L’introduzione nella Puglia di alcuni vitigni tra cui lo sconosciuto Primitivo ancora senza nome avvenne molto probabilmente nel XII secolo ad opera dei Benedettini.
A Gioia del Colle i monaci trovarono le condizioni favorevoli per la coltivazione della vite.
Primativo è il nome originario del Primitivo in Gioia del Colle e da noi riportato nell’idioma originale u’pr’mat’ve o u’pr’mati’v’.
Selezionato alla fine del ’700 dal sacerdote primicerio Don Filippo Francesco Indellicati, che diede a questo vitigno tardivo nella germogliazione ma così precoce nella maturazione, il nome di Primativo®.
Il Primitivo fu il primo vitigno a varcare l’Atlantico per giungere in California ove si è diffuso col nome di Zinfandel.
Il Primitivo è un vitigno di media vigoria dal tronco robusto, ha una foglia di colore verde intenso a forma pentagonale con i lobi posteriori che si sovrappongono. I tralci sono ruvidi, striati di colore vinoso ed il germogliamento avviene verso la fine di Aprile. Il peduncolo grosso e corto sostiene un grappolo lungo di forma cilindro-conica con 1 o 2 ali e dal raspo color vinoso maculato. Gli acini sferoidali dalla buccia blu scuro ricca di pruina hanno polpa carnosa e danno un succo molto zuccherino di colore roseo con qualche sfumatura violacea.
Ha la caratteristica di avere le femminelle molto fertili; è infatti l’unico vitigno nel bacino mediterraneo a fornire una seconda vendemmia: i racemi, dai quali si ottiene un frutto meno corposo ma dalle fragranze molto intense.
Il mosto di Primitivo è di colore rosso rubino molto intenso, carico di riflessi violacei che si ritrovano nella caratteristica spuma.

Il Greco

Le origini di questa nobile vite Alinea risalgono ad epoca remota.
È giunto nella nostra penisola portato dagli Aminei dell’Ellade, subito dopo la guerra di Troia (XIII sec a.C.).
Vitigno di buona vigoria e produzione. La foglia di media grandezza è tri o penta lobata. Il grappolo medio piccolo di forma cilindro conica con un ala molto sviluppata è costituito da piccoli acini sferoidi dalla buccia pruinosa e giallastra.
Il mosto che si ottiene dal Greco di color giallo paglierino intenso con riflessi verdolini emana intensissimi profumi di fiori primaverili e frutti gialli.

Fatalone: i Vini

L’Azienda Agricola Pasquale Petrera commercializza i vini Fatalone prevalentemente all’estero ed in particolar modo in Germania, Svizzera, Danimarca, Giappone, Usa, Lussemburgo, Canada e Austria, curando direttamente sotto ogni aspetto i rapporti con la clientela estera e nazionale.
Per la distribuzione su territorio regionale si avvale della collaborazione di un’agenzia di rappresentanza, con il compito di individuare canali di vendita per la fascia di prodotti di nicchia, nella quale sono da collocarsi i vini Fatalone.
L’Azienda Agricola Pasquale Petrera presenta il suo Primitivo FATALONE® in una discreta gamma: Gioia del Colle D.O.C. Primitivo Riserva Speciale, Gioia del Colle D.O.C. Primitivo, Murgia I.G.T. Primitivo Teres; ma produce anche, ottenuto da vitigno Greco, il Murgia I.G.T. Greco Bianco Spinomarino.

Primitivo Riserva Speciale FATALONE®

Nome prodotto:
Primitivo Riserva Speciale FATALONE®
Denominazione:
D.O.C. Gioia del Colle
Anno di vendemmia:
2001
Produzione:
15.000 bott.
Provenienza:
Media collina murgiana del Comune di Gioia del Colle - Contrada Spinomarino
Vitigno:
Primitivo (uvaggio 100%)
Sistema di Allevamento:
Spalliera alta con due capi a frutto
Resa:
80-85q/ha
Caratteristiche del vigneto:
Estensione: 8 ettari
Orientamento: Nord-Sud
Densità: 4000 viti/ha
Distanza Interfilare: 2,20m
Distanza Viti: 1m
Vinificazione:
A ciclo aperto con rimontaggi frequenti, macerazione della durata di 72/120 ore
Gradazione alcolica:
15%
Affinamento/ Invecchiamento:
12 mesi in vasi vinari e altri 12 mesi in botti di Rovere di Slavonia
Caratteristiche organolettiche:
Colore rosso rubino intenso con toni lievemente granati. Profumo caratteristico di frutta matura e leggermente di legno tostato. Sapore armonico, pieno tendente al vellutato con note di prugna e ciliegia mature, mora e gelso. La caratteristica che rende unico il Primitivo di Gioia del Colle è il retrogusto di mandorlato.
Temperatura di servizio:
18°- 20°C
Abbinamenti gastronomici:
Adatto a rinforzare la pasta al sugo, si accompagna ottimamente con piatti forti a base di carni, selvaggina, pesce alla griglia e formaggi stagionati. La Riserva Speciale da anche vita ad un perfetto connubio con dolci al cioccolato.
Ulteriori informazioni:
La particolare benché inusuale affinità di questi rossi con piatti saporiti a base di pesce nasce dal fatto che in origine, ove ora vi sono gli impianti viticoli, vi era il mare, come testimoniano fossili rinvenuti durante gli iniziali lavori di scasso in profondità, svolti per preparare il terreno ad accogliere gli attuali impianti. Lo scasso profondo era, infatti, finalizzato a portare in superficie grossi massi, che successivamente macinati hanno conferito al terreno caratteristiche tanto congeniali alla vita vegetativa e produttiva della pianta; poiché, favorendo un ottimale drenaggio delle acque piovane, permettono a queste ultime di penetrare più in profondità, mantenendo più a lungo il terreno fresco.

Primitivo FATALONE®

Nome prodotto:
Primitivo FATALONE®
Denominazione:
D.O.C. Gioia del Colle
Anno di vendemmia:
2003
Produzione:
28.000 bott.
Provenienza:
Media collina murgiana del Comune di Gioia del Colle - Contrada Spinomarino
Vitigno:
Primitivo (uvaggio 100%)
Sistema di Allevamento:
Spalliera alta con due capi a frutto
Resa:
80-85q/ha
Caratteristiche del vigneto:
Estensione: 8 ettari
Orientamento: Nord-Sud
Densità: 4000 viti/ha
Distanza Interfilare: 2,20m
Distanza Viti: 1m
Vinificazione:
A ciclo aperto con rimontaggi frequenti, macerazione della durata di 72/120 ore
Gradazione alcolica:
15%
Affinamento/ Invecchiamento:
12 mesi in vasi vinari
Caratteristiche organolettiche:
Colore rosso rubino intenso con riflessi violacei. Profumi e gusto caratteristici di frutti di sottobosco con note di ciliegia, amarena e prugna. Morbido caldo avvolgente armonioso. Retrogusto di mandorlato tipico del Primitivo di Gioia del Colle.
Temperatura di servizio:
18°- 20°C
Abbinamenti gastronomici:
Adatto a rinforzare la pasta al sugo, si accompagna ottimamente con piatti forti a base di carni, selvaggina, pesce alla griglia e formaggi stagionati.
Ulteriori informazioni:
La particolare benché inusuale affinità di questi rossi con piatti saporiti a base di pesce nasce dal fatto che in origine, ove ora vi sono gli impianti viticoli, vi era il mare, come testimoniano fossili rinvenuti durante gli iniziali lavori di scasso in profondità, svolti per preparare il terreno ad accogliere gli attuali impianti. Lo scasso profondo era infatti finalizzato a portare in superficie grossi massi, che successivamente macinati hanno conferito al terreno caratteristiche tanto congeniali alla vita vegetativa e produttiva della pianta; poiché, favorendo un ottimale drenaggio delle acque piovane, permettono a queste ultime di penetrare più in profondità, mantenendo più a lungo il terreno fresco.

Bianco Spinomarino FATALONE®

Nome prodotto:
Bianco Spinomarino FATALONE®
Denominazione:
I.G.T. Murgia
Anno di vendemmia:
2004
Produzione:
4.000 bott.
Provenienza:
Gioia del Colle-Contrada Spinomarino
Vitigno:
Greco (uvaggio 100%)
Sistema di Allevamento:
Spalliera alta con due capi a frutto
Resa:
120-130q/ha racemi
Caratteristiche del vigneto:
Estensione: 0,5 ettari
Orientamento: Nord-Sud
Densità: 4000 viti/ha
Distanza Interfilare: 2,20 m
Distanza Viti: 1 m
Vinificazione:
In bianco con pressatura soffice
Gradazione alcolica:
12,5%
Affinamento/ Invecchiamento:
6 mesi in vasi vinari di acciaio inox
Caratteristiche organolettiche:
Colore giallo dorato vivace con riflessi verdolini. Delicato bouquet di fiori di primavera, in cui si esalta l’inebriante profumo dell’uva in fiore. Morbido, delicato, armonico gusto di albicocca e susina gialla.
Temperatura di servizio:
14°C
Abbinamenti gastronomici:
Antipasti di mare, piatti a base di pesce, minestre delicate; insalate e latticini; ottimo anche come aperitivo
Ulteriori informazioni:
Il Greco vino superiore da pasto si presta ad un moderato affinamento e raggiunge l’optimum dopo un anno.

Primitivo Teres FATALONE®

Nome prodotto:
Primitivo Teres FATALONE®
Denominazione:
I.G.T. Murgia
Anno di vendemmia:
2004
Produzione:
8.000 bott.
Provenienza:
Media collina murgiana del Comune di Gioia del Colle - Contrada Spinomarino
Vitigno:
Primitivo (uvaggio 100%)
Sistema di Allevamento:
Spalliera alta con due capi a frutto
Resa:
10-15q/ha racemi
Caratteristiche del vigneto:
Estensione: 8 ettari
Orientamento: Nord-Sud
Densità: 4000 viti/ha
Distanza Interfilare: 2,20m
Distanza Viti: 1m
Vinificazione:
Proviene da mosto prima della pigiatura con fermentazione quasi in bianco.
Gradazione alcolica:
13,5%
Affinamento/ Invecchiamento:
12 mesi in vasi vinari di acciaio inox
Caratteristiche organolettiche:
Colore rosso tramonto, tendente al rubino, giovane, vivace e brillante. Profumo caratteristico di fruttato. Gusto asciutto, fresco, armonico, molto gradevole di ciliegia e frutti di bosco.
Temperatura di servizio:
15°-18°C
Abbinamenti gastronomici:
Trattasi di un vino a tutto pasto con piatti di un certo impegno. Si accompagna perfettamente anche con fritture, arrosti e antipasti di mare. Ottimo con formaggi freschi e salumi. Abbinamento ideale per la pizza.
Ulteriori informazioni:
Nell’approccio a questo vino particolare si deve tener conto che trattasi di un rosso a tutti gli effetti, senza lasciarsi ingannare dal colore, che potrebbe far pensare ad un rosato.
Questo vino nasceva dal desiderio dei nostri avi di avere un vino col corpo di un Primitivo rosso da poter bere, fresco, nelle stagioni calde.


Home Page
Fatalone: the Thinking
Fatalone: the History
Fatalone: the Territory
Fatalone: the Vine
Fatalone: the Vintage
Fatalone: the Wines
Primitivo Riserva Speciale Fatalone
Primitivo Fatalone
Bianco Spinomarino Fatalone
Primitivo Teres Fatalone
Fatalone: in the Cellar
Fatalone: Valorisation&Research
Fatalone: News
Fatalone: Awards
Fatalone: Press

Fatalone: the History

In the late 18th century, our ancestor Petrera Nicola decided to build his home within the winery itself and chose the hill called Spinomarino , for its lofty, well-aired and sunny position, among the best ones in the entire area of Gaudella (south-eastern area of Gioia del Colle ) to grow Primitivo grapes.
That is the time when our tradition of artisan vine-dressers traces back to its origins.
The slopes were deforested and cisterns were dug out to ensure water supply and the resulting stones were employed to build the ancient farm.
The triangle, carved on the highest stone of the building and taken as symbol of the winery, defines the farm as the highest historical cartographic point in the country.
Nicola Petrera’s passion for Primitivo grapes has been handed down from father to son along with the following words:

"Who loves and respects Nature, loves God and himself".
Our passion, experience and tradition along five generations were joined by the Orfino family and in 1988 inside the little cellar, dug out within the rocks, the first bottle marked Fatalone vintage 1987 was born.
Our farm, with its strict family management, practises organic farming, considered as life-style: not for business but for respect of the Nature and every living creature, in primis ourselves.
In 1987 at the beginning like wine-bottler, we were the first to launch the challenge in making and bottling wine from sole Primitivo grapes, in pureness.
In 1993 the coming of the Greco, from the desire to measure ourselves with this noble white grape vine.
Our wines are prevalently designed to export: Germany, Switzerland, Luxembourg, Japan, Denmark, U.S.A..

Fatalone: the Territory

The noble Fatalone wines come from the country of ancient Peucetians, on the Murgia hills to the south of Bari, 365mt above sea level, among huge stone reef, broken to become ideal home and essential nutriment for our vines.
Our territory is rich in considerable historic and tourist cues. Among the prevalent cultivations there are vineyards, almond and olive groves, cherry and plum orchards.
La morfologia collinare conferisce a queste terre condizioni pedoclimatiche ideali per la coltivazione della vite, grazie ad un giusto equilibrio di sole, vento prevalentemente proveniente da Nord e Sud, e temperature miti anche se con escursioni termiche di rilievo.
The hilly structure confer to these lands optimum climatic conditions for viticulture, by means of a right balance of sun, winds and mild temperatures, remarkably different from night to day.
To complete the frame, which our grapes can shine in at best, the soil...
A typical Murgian hilly soil, medium mix of clay and limestone, rocky natured and full of minerals.
Thin layers of red earth mixed to limestone and silica on huge monolithic reefs, full of marine fossils. Fossils presence confirms the origin of this lands and makes suppose that the name of the locality Spinomarino recalls its original shape: coastal prominence in the strait of sea which submerged the low surrounding lands.

Primitivo

In the XVIII cent. Benedictine monks introduced new vines in Apulia.
In Gioia del Colle the monks found the most favourable conditions for viticulture.
PRIMATIVO, original name of the Primitivo in Gioia del Colle, which we mention in its original idiom U'PR'MATI'VE, was selected at the end of the 1700 by the chief-priest of Gioia del Colle, Don Francesco Filippo Indellicati, who named it Primativo®, cause its early ripening, in comparison with the other red grapes in the country of Gioia.
Primitivo was the first vine species to cross the Atlantic and reach California , where it became known with the name Zinfandel.
Medium vigour vine with stout trunk, the Primitivo has intense green leaves pentagon-shaped with the back lobes laying one upon the other. The branches are rough streaky and grape-juice coloured. The budding starts at the end of April. The thick short peduncle hold a long cone-frustum-shaped bunch with 1 or 2 heads and must-coloured stalk. The dark blue spheroid berries are pulpy and the very sweet juice is rose-coloured with purple tints.
Primitivo vine is particular because its secondary budding is very fruitful, infact it is the only vine all over the Mediterranean area to supply a secondary vintage: the " racemi" which are less full-bodied but much more sweet-smelling fruits.
Primitivo's must is intense ruby red coloured, full in violet hues as like as its froth.

Greco

Origins of this noble Aminean grape date back to ancient time.
It reached our peninsula with the help of the Amineans from Greece, immediately after the Trojan War (XIII b. C.).
Medium vigour vine with a good production has leaves medium-sized and pentagon-shaped.
Middle-little bunch cone-frustum-shaped with one of two heads more developed and full of little spheroid yellowish berries.
Its must is very sweet-smelling.

Fatalone: the Wines

TheAzienda Agricola Pasquale Petrera sells the Fatalone wines prevalently abroad and in particular in Germany, Switzerland, Denmark, Japan, Usa, Luxemburg Canada and Austria, managing directly in every detail the relations with the foreign and national customers.
The distribution of the Fatalone wines on the regional territory is carried out through a representation agency, which has the task to individuate sale-channels for the range of high-quality products, which the Fatalone wines are to be placed in.
The Azienda Agricola Pasquale Petrera presents its Primitivo FATALONE® in a good range: Gioia del Colle D.O.C. Primitivo Riserva Speciale, Gioia del Colle D.O.C. Primitivo, Murgia I.G.T. Primitivo Teres; moreover it produces also, from Greco grapes, the Murgia I.G.T. Greco Bianco Spinomarino.

Primitivo Riserva Speciale FATALONE®

Product name:
Primitivo Riserva Speciale FATALONE®
Denomination:
D.O.C. Gioia del Colle
Vintage:
2001
Production:
15.000 bott.
Provenance:
Murge hills within the territory of Gioia del Colle - locality Spinomarino
Vine:
Primitivo 100%
Growing System:
Tall espalier with double head to fruit
Yield:
80-85q.ls/hect
Vineyard Features:
Size: 8 hectares
Orientation: North-South
Density: 4000 vines/hect
Lane: 2,20mt
Vine Gap: 1mt
Vinification:
Open-cycle with frequent pumping of the must over the pomace, the must is kept in contact with the skins for 72/120 hours
Alcoholic content:
15%
Ageing:
12 months in wine tanks and more 12 months in Slavonic oak casks.
Main Features:
Ruby red intense colour with slight burgundy hues. Scent typically of very ripe fruits and slightly toasted wood. Full, balanced taste tending to velvety with notes of ripe mussel plum and cherry, mulberry and blackberry. The feature which makes unique the Primitivo of Gioia del Colle is the toasted almond aftertaste.
Best at temperature:
18°- 20°C
Best with:
Pasta with gravy, strong flavoured dishes like as meat, game, grilled fish and aged cheese. The Riserva Speciale is particularly pleasant with chocolate sweets.
Further information:
The particular though unusual affinity of our red wines with spicy dishes of fish, is owing to the fact that the vineyard is located in an area where originally was the sea. This assertion is confirmed by the finding of fossils during the detailed and profound excavation, which involved the breaking down of materials, to make the soil prepared for the plantation of the actual vineyard. This way to prepare the soil, in fact forms an innovative and adequate drainage system by way of fresh rain water, which allowed the land to remain subtle leading the way to richer soil and a more productive vine.

Primitivo FATALONE®

Denomination:
D.O.C. Gioia del Colle
Vintage:
2003
Production:
28.000 bott.
Provenance:
Murge hills within the territory of Gioia del Colle - locality Spinomarino
Vine:
Primitivo 100%
Growing System:
Tall espalier with double head to fruit
Yield:
80-85q.ls/hect
Vineyard Features:
Size: 8 hectares
Orientation: North-South
Density: 4000 vines/hect
Lane: 2,20 mt
Vine Gap: 1 mt
Vinification:
Open-cycle with frequent pumping of the must over the pomace, the must is kept in contact with the skins for 72/120 hours
Alcoholic content:
15%
Ageing:
12 months in wine tanks
Main Features:
Ruby red intense colour with violet glares. Scent and taste typically berry fruity and slightly of sour black cherryand mussel plum. Smooth warm balanced. Aftertaste of toasted almond, typical of the Primitivo of Gioia del Colle.
Best at temperature:
18°- 20°C
Best with:
Pasta with gravy, strong flavoured dishes like as meat, game, grilled fish and aged cheese.
Further information:
The particular though unusual affinity of our red wines with spicy dishes of fish, is owing to the fact that the vineyard is located in an area where originally was the sea. This assertion is confirmed by the finding of fossils during the detailed and profound excavation, which involved the breaking down of materials, to make the soil prepared for the plantation of the actual vineyard. This way to prepare the soil, in fact forms an innovative and adequate drainage system by way of fresh rain water, which allowed the land to remain subtle leading the way to richer soil and a more productive vine.

Bianco Spinomarino FATALONE®

Product name:
Bianco Spinomarino FATALONE®
Denomination:
I.G.T. Murgia
Vintage:
2004
Production:
4.000 bott.
Provenance:
Gioia del Colle - locality Spinomarino
Vine:
Greco 100%
Growing System:
Pergola with two-four heads to fruit
Yield:
120-130q.ls/hect
Vineyard Features:
Size: 0,5 hectares
Orientation: North-South
Density: 4000 vines/hect
Lane: 2,20 mt
Vine Gap: 1 mt
Vinification:
As for white wine with soft pressing
Alcoholic content:
12,5%
Ageing:
6 months in wine inox steel tanks
Main features:
Golden yellow colour, brilliant with pale green hues. Delicate bouquet of spring flowers, with the heady scent of flowering grapes. Smooth pleasant balanced taste of apricot and yellow plum.
Best at temperature:
14°C
Best with:
Seafood hors-d’ouvres, fish dishes, light soups; salads and dairy products; it is an excellent aperitif.
Further information:
Greco, a noble table wine, is at its best after one year of ageing.

Primitivo Teres FATALONE®

Product name:
Primitivo Teres FATALONE®
Denomination:
I.G.T. Murgia
Vintage:
2004
Production:
8.000 bott.
Provenance:
Murge hills within the territory of Gioia del Colle - locality Spinomarino
Vine:
Primitivo 100%
Growing System:
Tall espalier with double head to fruit
Yield:
10-15q.ls/hect racemi
Vineyard Features:
Size: 8 hectares
Orientation: North-South
Density: 4000 vines/hect
Lane: 2,20 mt
Vine Gap: 1 mt
Vinification:
Obtained from free-run must before pressing, with a fermentation almost like white wine
Alcoholic content:
13,5%
Ageing:
12 months in wine inox steel tanks
Main features:
Sunset red colour, tending to ruby young, lively and brilliant; scent typically fruity; dry, fresh, balanced and very pleasant taste of cherry and berry fruits
Best at temperature:
15°-18°C.
Best with:
A perfect table wine for important dishes. A very good match with fried food, roast meat and seafood hors-d’oeuvres, as well. Excellent with fresh cheese and various kinds of hams. Ideal match with pizza.
Further information:
When we approach this particular wine, we must bear in mind it’s a red wine from every point of view, without making ourself misled by the colour, which is similar to the rosy.
Our ancestor produced this wine because they wanted to have a wine, structured like a Primitivo red wine and which could be drunk fresh.